Parla Alberto Brambilla: “Con Irene è finita, è una donna esibizionista”

Vivere il lavoro e per il lavoro fino in fondo ed in qualunque forma e stato si presenti è stato da sempre il motto di Irene Pivetti, una donna volitiva, dinamica ed intelligente ma probabilmente questo suo modo di affrontare la vita e imbarcarsi, barcamenandosi tra mille progetti, più o meno discutibili e tanto lontani tra di loro può aver costituito un’ arma a doppio taglio che ha irrimediabilmente reciso il legame sentimentale con l’ ormai ex marito, Alberto Brambilla ed archiviato un florido ed all’ apparenza sereno matrimonio durato 12 anni.

Alle domande sui perchè e sui come poste dal settimanale Novella 2000, Alberto risponde a tono, senza risparmiarsi, argomentando la sua decisione di troncare la relazione con l’ ex Presidente della Camera e fornendo una desamina lucida e distaccata sulle motivazioni della crisi che, pur essendo stata a più riprese scongiurata, è cresciuta divenendo insanabile per la coppia.

“Ha sempre desiderato apparire. Ce l’ ha nel Dna. E quando ti senti privato dei riflettori, sfoghi lo scontento anche nel privato. Ci siamo lasciati e io non torno indietro. Non è stata la decisione di un momento, ma una sclta maturata nel tempo. Abbiamo avuto momenti difficili. Adesso però si va avanti. Per vie separate”.

Queste le parole a caldo di Alberto Brambilla a Novella 2000 che risaltano in modo particolare la vivacità caratteriale di Irene che, nelle sue mille avventure professionali ha fatto vedere davvero tutto della sua persona; un percorso politico invidiabile alle spalle, da deputato della Lega Nord a Presidente della Camera nel 1994 per passare all’ Udeur, capolinea dell’ excursus politico. In seguito, televisione a gogò, tra apparizioni e programmi da lei stessa condotti, cambiando in continuazione l’ aspetto fisico; dalla partecipazione al programma condotto da Milly Carlucci “Ballando con le stelle” allo spot di una radio travestita da cat woman, dal format “Bisturi! Nessuno è perfetto” al programma d’ inchiesta “Tempi Moderni”. Insomma un risalto mediatico cercato ed appariscente che ha cozzato con l’ indole schiva e riservata di Alberto.

Gionata Cerchiara

Notizie Correlate

Commenta