Dimensione testo notizia A A A
30 April 2010A cura di:Giorgio Piccitto

“Mine Vaganti” di Ozpetek vince il premio giuria al Tribeca Film Festival

mine vaganti 285x400 Mine Vaganti di Ozpetek vince il premio giuria al Tribeca Film FestivalFerzan Ozpetek porta il cinema italiano negli Stati Uniti. Il suo ultimo film, “Mine Vaganti”, ha vinto il Premio Speciale della Giuria al Tribeca Film Festival, la rassegna del cinema di New York voluta da Robert De Niro.

Fondato dall’attore nel 2001 dopo gli attentati dell’11 settembre, il Tribeca, che si sta sempre più guadagnando credito dal suo lancio nel 2002, è alla nona edizione. Un riconoscimento del genere rappresenta un passo importante, dal momento che il Festival è in continua ascesa.

Così si legge nella motivazione della giuria: ” ‘Mine Vaganti’ esplora in maniera divertente la storia di due fratelli gay che cercano di trovare la felicità all’interno di una famiglia tradizionale italiana, restia ad accettare le loro scelte di vita. Combinando il dramma familiare e la farsa tocca l’argomento con calore, umore e grazia. Per averci fatto ridere, piangere e desiderare di prenotare immediatamente un viaggio nel sud Italia, noi premiamo il regista Ferzan Ozpetek, il suo cast straordinario e i suoi collaboratori con questa menzione speciale”.

Inutile descrivere la felicità del regista: “E’ stata un’esperienza fantastica questa del Tribeca, tutto esaurito in sala, la gente che applaudiva a scena aperta. Ci hanno detto di venire ugualmente, ma non ci aspettavamo il premio. Alla proiezione volevo urlare di gioia”.

Ozpetek, che domani tornerà a Roma, si è rivelato, dunque, particolarmente colpito per il premio dato a “Mine Vaganti”, che apre al suo film un cammino negli Stati Uniti: infatti, presto verrà distribuito anche in America.

Ma non solo: a fine mese il regista andrà in Germania, dove “Mine Vaganti” uscirà con il titolo di “Uomini al dente” per il pubblico tedesco. E a giugno di nuovo in America, stavolta a Los Angeles, per una retrospettiva che si terrà dal 2 all’11.

Ecco la scheda del film:

“Mine Vaganti”, regia di Ferzan Ozpetek. Con Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi, Nicole Grimaudo, Ennio Fantastichini, Lunetta Savino; durata 110 minuti. La famiglia Cantone è proprietaria di uno dei più importanti pastifici del Salento. Il rientro a casa del giovane Tommaso, trasferitosi a Roma per studiare economia e commercio, è il momento per la famiglia di sancire ufficialmente il passaggio della gestione aziendale ai due figli maschi. Tommaso, però, è pronto a dichiarare apertamente la propria omosessualità e il desiderio di seguire aspirazioni letterarie, ma durante la cena ufficiale per festeggiare il nuovo corso aziendale, viene anticipato dal fratello maggiore Antonio che si dichiara omosessuale prima di lui e viene per questo espulso dalla casa e dalla direzione dell’azienda.

Antonella Gullotti