Dimensione testo notizia A A A
8 aprile 2010A cura di:Giorgio Piccitto

Yemen, sposa bambina a 13 anni: muore 3 giorni dopo le nozze

bimba yemen01g Yemen, sposa bambina a 13 anni: muore 3 giorni dopo le nozze

Una bimba yemenita, giovanissima sposa come vuole la tradizione

È finito in tragedia l’ennesimo matrimonio combinato, con ragazzine minorenni come protagoniste. A Hajjah, città a nord della capitale yemenita Sana’a, una bambina di appena 13 anni era stata costretta a sposarsi con un uomo di circa 30 anni di età deciso dalla famiglia.

Appena 3 giorni dopo le nozzw, Ilham Mahdi Shui al-Asi, questo il nome della piccola, è deceduta per emorragia interna. Infatti, non era pronta per avere un rapporto sessuale completo con il marito. Le ferite della violenza tentata dall’uomo avrebbero portato la giovane al decesso. Secondo il quotidiano arabo “al-Quds al-Arabi”, il referto medico stilato dall’ospedale “al-Thawra” spiega che la giovanissima sposa sarebbe deceduta per “lesioni gravissime all’apparato genitale, che hanno portato a emorragie fatali“.

Il 29 marzo era stato celebrato il matrimonio e il 2 aprile Ilham era stata portata in ospedale, dove era giunta in fin di vita, a causa della copiosa perdita di sangue. Arwa al Rabie, dottoressa citata dal quotidiano “Yemen Observer”, è estremamente contraria alle nozze in tenera età: “oltre ai rischi legati a gravidanze, le spose bambine non possono svolgere i loro compiti relativi alle richieste dei loro mariti”.

Si tratta l’ennesima vittima del matrimonio di scambio, tradizione molto popolare nell’entroterra yemenita e generalmente nell’intero Medio Oriente. Infatti, il neomarito aveva già dato in sposa sua sorella a un familiare di Ilham. Questo tragico evento ha riaperto la discussione nello Yemen sull’emanazione di una legge che ponga un limite minino di età per il matrimonio. La proposta, la quale attesta la possibilità di contrarre matrimonio dai 17 anni in su, giace da tempo in Parlamento poiché ha trovato la ferma opposizione di gruppi e partiti islamici, la quale la ritengono contraria alla Sharia, secondo il motto “non è lecito vietare ciò che Dio permette”.  Stando alle stime del Ministero degli Affari Sociali yemenita, sarebbero molte le ragazzine costrette a subire un matrimonio di scambio, circa un quarto delle donne si sposa solitamente prima di aver compiuto 15 anni.

Il problema è tutt’altro che circoscritto. Il costume è talmente radicato nelle maglie della tradizione che, anche se dovessero diventare illegali, i matrimoni forzati con ragazzine minorenni non si fermerebbero. La religione non accetta preclusioni e legami, è la prima legge e spesso supera per valore quella di uno Stato. È lo stesso concetto che si ritrova nelle parole di un religioso integralista saudita: “Il Profeta Maometto è il modello da seguire [poiché] ha preso in sposa Aisha che aveva sei anni”.

Una tragedia che purtroppo non insegnerà nulla, ma potrà almeno far riflettere l’Occidente circa la condizione della donna nel Medio Oriente e nei paesi arabi.

Emanuele Ballacci

Amici a quattro zampe in cerca d'amore Da sempre interessato alla tematica animalista, NN prova da qualche tempo a porsi come punto di raccordo tra i lodevoli volontari che si occupano di cani abbandonati e le persone che vogliono (e, soprattutto, possono) adottare un piccolo amico.

Per questo motivo, vi suggeriamo di visitare la nostro pagina Amici a quattro zampe: qui, potrete vedere un elenco (costantemente aggiornato) di cani che necessitano di una casa in cui vivere e dell'affetto di qualche anima pia.

Sperando possiate essere voi, l'anima pia in questione. =)

Mediagallery

Close
Supporta NewNotizie.it
Cliccando sui seguenti pulsanti ci aiuterai a crescere e frattanto potrai sempre rimanere aggiornato con le nostre news!


Twitter


Facebook


Google+