Dimensione testo notizia A A A
21 February 2012A cura di:admin

Crisi, Grecia: creditori privati patiranno perdite fino al 74%. Spread Btp/Bund ai minimi da 6 mesi

proteste in Grecia 294x169 Crisi, Grecia: creditori privati patiranno perdite fino al 74%. Spread Btp/Bund ai minimi da 6 mesiI creditori privati che hanno in portafoglio titoli di Stato della Grecia subiranno una perdita netta attualizzata pari al 73-74%, come conseguenza dell’accordo raggiunto nella notte dall’Eurogruppo. A riferirlo due fonti Ue, secondo le quali il dato confermerebbe l’evidenza di una svalutazione leggermente superiore a quanto atteso. La Spagna, intanto, ha collocato stamane 2,5 miliardi di titoli di Stato a 3 e 6 mesi, con tassi di rendimento in netto calo rispetto alle scorse aste. Minimi da 6 mesi, inoltre, per lo Spread Btp/Bund, che ha toccato, poco fa, 338 punti base.

La perdita dei creditori. La perdita netta attualizzata presa in considerazione è l’effettiva svalutazione a carico degli investitori dopo aver ponderato fattori come il tasso d’interesse futuro. La perdita nominale patita dai creditori privati è stata così aumentata al 53,5% dal precedente 50% per riportare il rapporto Debito/Pil ellenico a un livello reputato sostenibile entro il 2020.

Lo Spread. Continua a calare il differenziale tra titoli decennali italiani e tedeschi dopo l’accordo sul secondo pacchetto di aiuti alla Grecia. Lo spread Btp/Bund decennali è calato, infatti, fino a 338 punti base dai 352 della chiusura di ieri, toccando il minimo dell’8 settembre 2011. Il titolo italiano a 10 anni è sceso fino al 5,37% dal 5,486% di ieri, toccando a sua volta il livello più basso dagli inizi di settembre.

M.N.