Il caffè elisir di lunga vita

 

 

Caffè- Tra le innumerevoli proprietà del caffè, oltre a tener  svegli e a proteggere lo stomaco è anche un elisir per la longevità:  uno studio su 400 mila persone, infatti, mostra che gli amanti della tazzina vivono più a lungo rispetto a  chi non ne beve affatto.

Riduce i rischi di malattie cardiache e altro– Il caffè, secondo quanto riferito sul New England Journal of Medicine, riduce il rischio di  malattie cardiache ma anche ictus, infezioni, lesioni o incidenti. Lo studio, capitanato da Neal Freedman, è durato parecchi anni ed è stato condotto da ricercatori del ‘National Cancer Institute’ presso i ‘National Institutes of Health’ americani. A tal proposito i ricercatori hanno consultato i registri nazionali per osservare i decessi nel periodo del monitoraggio e le cause di morte. All’inizio dello studio, per avere ulteriori elementi d’analisi,  tutti i partecipanti hanno risposto a domande sul proprio stile di vita e abitudini alimentari.

Cosa nasconde il caffè?- È  emerso che, a parità di altre abitudini negative come fumo, gli uomini che bevono da 2 a 6 caffé al giorno hanno un rischio di morte ridotto del 10% rispetto ai coetanei che si astengono dal caffè; le donne un rischio ridotto del 16%. Quindi cosa si nasconde dietro l’effetto del caffé? Gli autori dello studio, pur essendo molto cauti, ammettono che l’aromatica bevanda, oltre a difendere la salute del fegato e dal diabete, contiene sostanze benefiche per la salute generale dell’organismo. Quali siano  non è dato sapere: il caffé contiene oltre 1000 sostanze diverse che andrebbero testate per verificarne i potenziali effetti sull’aspettativa di vita.

Maria Luisa L. Fortuna

Notizie Correlate

Commenta