Due anni fa l’incidente a Michael Schumacher

Esattamente due anni fa, era il 29 dicembre 2013, è avvenuto l’incidente che ha cambiato per sempre la vita del campione di Formula Uno. Michael Schumacher è uscito dalle scene in questo modo, in un modo banale, dopo aver Michael Schumacher

vissuto una vita sfrecciando a 300 all’ora. Due interventi delicatissimi al cervello, a poche ore uno dall’altro, e poi un lungo silenzio che la famiglia ha sempre richiesto alla stampa ed ai tifosi di tutto il mondo che non lo hanno mai scordato. Due anni di notizie parziali e confuse, al di la delle quali non è mai stato possibile stabilire le reali condizioni dell’ex pilota.

Dopo il trasferimento all’ospedale di Losanna, che avrebbe dovuto aiutarlo nella riabilitazione, i medici si sbilanciarono affermando che, in teoria, avrebbe potuto compiere qualunque movimento data l’assenza di lesioni spinali. In realtà il problema era, ed è, tutto a livello celebrale. “E’ il cervello che non invia impulsi ai muscoli”. E quando la famiglia lo riaccoglie nella residenza di Gland, sul Lago Lemano, Sabine Kehm in un primo momento afferma che “Michael è sveglio e riconosce le persone intorno a se. Non sappiamo quanto lungo sarà il percorso di recupero.” Anche se da li in avanti ogni voce di miglioramento viene puntualmente smentita dalla famiglia.

Giuseppe Caretta

Notizie Correlate

Commenta