Parigi: protesta dei tassisti finisce in guerriglia. 19 fermati negli scontri

Una giornata scandita dalle notizie frammentarie che si inseguivano per la città. Un manifestante ferito a sud di Parigi, pneumatici bruciati per strada alla Porte Maillot, nel nord. E poi fermi, sassaiole, cariche della polizia. uberE’ schizzata verso il rovente l’asticella delle proteste in Francia, dove la categoria dei tassisti sta protestando contro quella che viene definita una “concorrenza sleale” dei trasporti privati, sul modello del trasporto Uber.

La prefettura diffonde un primo dato che da il fermo immagine della situazione: 1200 tassisti, almeno, impegnati a portare il loro malcontento per tutta Parigi. La strada che conduce all’aeroporto di Orly è stata bloccata, i manifestanti hanno invaso la carreggiata impedendo il normale svolgimento del traffico. E stamattina, verso le 7, si è sfiorato anche il dramma: una navetta privata ha infatti cercato di forzare il blocco ed ha investito un manifestante, che è stato immediatamente ricoverato in ospedale con ferite alla gamba. A quel punto gli altri tassisti hanno preso d’assalto il mezzo: solo l’intervento delle forze dell’ordine ha evitato che accadesse il peggio. Una protesta nella quale, sostengono le autorità, è stata segnalata la presenza di colleghi belgi, spagnoli ed anche italiani.

Nel frattempo altri cortei sono previsti in questa difficilissima giornata parigina. Prima i funzionari pubblici, che hanno i salari bloccati dal 2010, e poi i professori, contrari alla nuova riforma delle scuole medie.

Notizie Correlate

Commenta