Referendum sulle trivelle, le ragioni del sì e le ragioni del no

Greenpeace contro le trivelleSi avvicina il giorno del referendum sulle trivelle (banalizziamo in questa maniera il nome del referendum programmato per il prossimo 17 aprile) ed è doveroso fare chiarezza su questo referendum, proposto da nove consigli regionali (è la prima volta nella storia che sono i consigli regionali a promuovere un Referendum) e da alcune associazioni ambientaliste.

Il referendum è inerente la richiesta d’abrogazione della durata delle concessioni dell’estrazione in mare di petrolio e gas entro le 12 miglia (circa 22 km dalla costa), attualmente regolata dal comma 17 dell’articolo 6 del codice ambientale (che consente a chi ne è autorizzato di continuare ad estrarre anche oltre la durata della concessione; fino all’esaurimento della materia prima da estrarre).

Per approfondire il tema al meglio, vi proponiamo di seguito il podcast della puntata dello scorso 18 marzo de ‘La Radio Ne Parla’ (programma di Radio Uno che va in onda ogni mattina intorno alle 10.30): potrete ascoltare le ragioni del sì e le ragioni del no e farvi un’idea da voi.

Intervengono nel corso della puntata Raffaele Emiliano, Presidente della Regione Puglia, Enrico Gagliano del comitato No Triv, Ezio Mesini, docente Ingegneria civile, chimica ambientale Università di Bologna, Alessandro Beulcke, Presidente di Aris, Piero Lacorazza, Presidente Consiglio regionale Basilicata e Giuseppe Farina, Segretario Confederale CISL.

Notizie Correlate

Commenta