Ferrovie dello Stato, ecco il piano decennale: investimenti per 94 miliardi

ferrovie

94 miliardi in 10 anni: è questo il maxi investimento previsto nel nuovo Piano decennale 2017-2026 di Ferrovie dello Stato italiane. Di questi, 73 miliardi di euro sono previsti per le infrastrutture, 14 miliardi per il materiale rotabile e 7 per lo sviluppo tecnologico.

Più della metà delle risorse, pari a 58 miliardi, sarebbero già disponibili, di cui 23 in autofinanziamento e 35 già stanziati nei contratti di programma.

I motivi del Piano decennale sono spiegati dal presidente di Fs, Gioia Ghezzi: “Una programmazione necessaria, perché le Ferrovie dovranno cambiare molto e anche le nostre controparti: è una grande rivoluzione – ha detto la Ghezzi – Il cda ed io come presidente abbiamo molta molta fiducia di avere tutte le basi per fare questo salto così innovativo”.

Il nuovo Piano decennale vuole porsi in netta discontinuità con il passato. “Il principio alla base è cercare di spostare tutto il Gruppo da un gruppo di trasporto ferroviario a gruppo che fornisce servizi di mobilità integrata“, ha spiegato la presidente di Fs.

E non è tutto: secondo l’amministratore delegato di Fs, Renato Mazzoncini, la fusione tra FS e Anas “si farà”. Mazzoncini, in occasione della presentazione del Piano decennale, ha ribadito che “sotto la holding Fs ci sarà il conferimento di Anas: Anas e Rfi diventeranno sorelle“.

Notizie Correlate

Commenta