Alleanza 5 Stelle-Alde, Forenza: “Servono azioni coerenti. No all’incoerenza di Grillo”

Continuano i malumori politici legati al tentativo di alleanza fra il Movimento 5 Stelle e il gruppo ALDE. Dopo la Eleonora FORENZA, Action : "Defend teh environment, NO TO TTIP!", "Trade talks: Transparency now", Defend decent jobs, NO TO TTIP!", "Defend social rights, NO TO TTIP!", defend data protection, NO TO TTIP!"

proposta di Beppe Grillo, infatti, non sono in pochi a vedere in questa decisione un tradimento dei propositi sui quali poggiano le basi dei 5 Stelle.

Lotta all’austerity, certo, ma anche critica dell’impostazione ultraliberista europea, nonché messa in discussione dell’attuale equilibrio politico in Europa, vista dalla base del movimento come una grande macchina di potere che lede i diritti dei cittadini e la loro capacità di essere ascoltati nel processo politico complessivo.

Così prima il “matrimonio di interesse con lo xenofobo Ukip di Farage”, come scrive sul blog della lista Tsipras la parlamentare europea di GUE/NGL, Eleonora Forenza, adesso il tentativo di coalizione con il gruppo ALDE, un gruppo “protagonista delle politiche di austerità e principale sostenitore di trattati come CETA TTIP e TISA”, continua ancora Forenza. Perché tutte queste manovre europee? “Per costruire un’Europa della democrazia, della partecipazione e dei diritti non basta la retorica di uno, servono azioni concrete e comportamenti coerenti di molte e molti”, si risponde con un velo di amarezza l’autrice del post.

Un malumore che, in realtà, attraversa verticalmente il Movimento 5 Stelle, già messo seriamente alla prova dallo scandalo che ha coinvolto, a livello nazionale, la giunta guidata da Virginia Raggi a Roma. “Bruxelles è la città in cui ogni giovane dovrebbe recarsi per vedere la fine della propria età dell’innocenza”, ebbe a dire il leader di Syriza, Alexis Tsipras. Una lezione che oggi, probabilmente, si accinge ad imparare anche il movimento italiano più anti europeo degli ultimi decenni.

G.c.

Notizie Correlate

Commenta