Roma, centrale spionaggio scoperta dalla Postale: tra gli intercettati anche Renzi, Draghi e Monti

spionaggio

Giulio Occhionero, ingegnere nucleare di 45 anni e la sorella Francesca Maria, di 49: sono loro le persone arrestate stamane dalla Polizia Postale nell’ambito dell’inchiesta ‘Eye Pyramid’ condotta dalla procura di Roma.

Per i due l’accusa è molto grave: spionaggio nei confronti di politici, manager, banchieri o economisti di livello nazionale, su cui i due preparavano degli accurati dossier.

Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, Occhionero e la sorella avrebbero realizzato una sorta di centrale di cyperspionaggio con lo scopo di monitorare istituzioni, pubbliche amministrazioni, studi professionali, imprenditori.

Nella lista dei personaggi spiati ci sono moltissimi nomi illustri, tra cui anche l’ex presidente del Consiglio e attuale segretario del Partito Democratico Matteo Renzi. Altri ‘intercettati’ sono Mario Draghi, l’ex premier Mario Monti, il comandante generale della Guardia di Finanza Saverio Capolupo, e poi il banchiere Fabrizio Saccomanni.

La lista è davvero molto lunga: ci sarebbero anche Piero Fassino, Daniele Capezzone, Ignazio La Russa e Vincenzo Scotti, Alfonso Papa, Walter Ferrara, Paolo Bonaiuti, Michela Brambilla, Luca Sbardella, Fabrizio Cicchitto, Vincenzo Fortunato, Mario Canzio, Poletti della Gdf.

I due, residenti a Londra ma domiciliati a Roma, sono pertanto accusati di procacciamento di notizie concernenti la sicurezza di Stato, accesso abusivo a sistema informatico, intercettazione illecita di comunicazioni informatiche.

Notizie Correlate

Commenta