Incidente sulla Brebemi, furgone schiacciato da Tir: due morti

Un colpo di sonno. Si è giustificato così l’autista della Bmw Berlina che stamane ha urtato un furgoncino sull’autostrada Brebemi, scatenando un putiferio. L’uomo, stando alle ricostruzioni della polizia stradale, viaggiava in direzione Milano alla guida della sua auto e non si sarebbe accorto del furgoncino davanti a lui. Il tutto è accaduto intorno alle 6:30 di questa mattina, all’altezza di Calcio, comune in provincia di Bergamo.

L’urto ha scatenato una dinamica rocambolesca che ha portato il furgoncino a schiantarsi contro un Tir. Lo schianto, sulla carreggiata in direzione di Milano, ha provocato due vittime, che viaggiavano entrambe proprio sul furgoncino. Le vittime sono due persone di Cividate al Piano e Calcio (a differenza di quanto emerso dalle prime informazioni). Gli uomini deceduti erano entrambi operai, e avevano la stessa età (42 anni).

La dinamica è apparsa subito chiara agli uomini della Stradale. Il furgoncino, sbandando, è finito verso la corsia d’emergenza, sulla destra: lì si trovava fermo un tir Scania di un autista straniero che stava riposando, avendo guidato per troppe ore di seguito.

Il furgoncino si è schiantato contro uno spigolo del cassone, che è letteralmente entrato nell’abitacolo del piccolo mezzo di lavoro. Il camionista si è svegliato di soprassalto, trovando i due morti.

Notizie Correlate

Commenta