Migranti, il Garante per l’Infanzia sequestrata nella struttura per minori stranieri: “Ti tagliamo la gola”

La Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, Filomena Albano, è stata sequestrata insieme ad altre persone per un’ora all’interno della comunità per minori stranieri non accompagnati di Cassano delle Murge, a Bari. La donna stava effettuando un giro d’incontri in Puglia. I carabinieri sono intervenuti per liberare la donna e le altre persone che erano con lei. La donna si trovava in visita al centro accompagna dal garante regionale dei diritti dei minori per la Puglia, Rosy Paparella.

La donna e le altre persone sono state sequestrate da circa una trentina di ragazzi originari del Gambia, Egitto e Nigeria. I ragazzi hanno cominciato a urlare, gridare, minacciare di morte la responsabile del centro di accoglienza. “Ti tagliamo la gola” hanno minacciato la responsabile. Gli stranieri hanno circondato le auto per impedire alla delegazione di allontanarsi dal centro. “Alcuni dei ragazzi hanno bloccato le vie d’uscita, impedendo alle auto di muoversi, stendendosi per terra e usando sedie e panchine per evitare che la delegazione abbandonasse il centro” ha detto Rosy Paparella.

“Ci fanno mangiare, ci fanno dormire, ma noi non andiamo a scuola. Non facciamo niente, non vediamo nulla per il nostro futuro. Non crediamo più a nessuno, perché sono venuti dal ministero e ci hanno detto un sacco di balle” protestavano. L’intervento dei carabinieri ha portato alla calma la situazione.

Notizie Correlate

Commenta