Padova: uomo precipita dal tetto di una fabbrica mentre rubava i fili di rame

Questa mattina nel padovano un uomo precipitato dal tetto di una fabbrica dismessa, l’uomo è volato per circa dieci metri prima di battere la testa e morire sul colpo. Il corpo esanime è stato trovato casualmente qualche ora dopo dal curatore fallimentare che si era recato alla Breton Rapid (azienda che si occupava di profilasi di cemento) per sigillare l’ingresso ed evitare che degli sciacalli si approfittassero della chiusura per rubare i macchinari contenuti all’interno.

L’uomo, non appena si è accorto del cadavere, ha subito provveduto a chiamare i carabinieri, le autorità hanno effettuato un sopralluogo per comprendere la dinamica dell’accaduto ed hanno stabilito che si è trattato di un incidente: secondo la prima ricostruzione sembra, infatti, che lo sfortunato uomo (identificato come Denis Lotto) prima di cadere dal tetto fosse intento a sottrarre i fili di rame dalla struttura e che durante questa attività si sia sbilanciato cadendo.

Il caso verrà passato al procuratore di Padova che dovrà decidere se archiviarlo o disporre ulteriori indagini. In ogni caso verrà effettuata l’autopsia del corpo per attestare una volta per tutte la causa del decesso ed eliminare eventuali dubbi sulla dinamica della morte di Lotto, la salma poi verrà restituita alla famiglia per permettere loro di effettuare gli elogi funebri.

Notizie Correlate

Commenta