Prete beccato al night club: “Commetto peccato? Non mi importa, poi mi confesso”

Il servizio sul parroco della pianura padana trasmesso ieri sera a ‘La Gabbia’ su ‘La7′ ha avuto, come prevedibile, uno strascico polemico. Nelle riprese si vede un parroco in abito talare che entra in un night club e si apparta con diverse spogliarelliste, una scena che non dovrebbe essere usuale, ma che di questi tempi non sconvolge più di tanto dato le sempre più frequenti notizie riguardanti le pratiche sessuali proibite di alcuni sacerdoti.

Sebbene la sola presenza del parroco nel locale di spogliarelli basterebbe per suscitare l’indignazione dei più, quello che suscita maggiore scalpore sono le sue dichiarazioni al giornalista che lo ha beccato, quando infatti gli chiede se non ha paura di essere visto dai parrocchiani questo risponde: “Li ricatto. Sono tutti fidanzati e sposati quelli che vengono qui”.

Un affermazione del genere fa capire come il parroco non si preoccupi ne di avere rapporti sessuali ne di minacciare i parrocchiani e quando gli viene chiesto se non si pente di commettere peccato con superficialità risponde: “Tanto poi mi confesso”. Una frase che conferma come il parroco non abbia alcun timore di commettere peccato, anzi con spavalderie ammette che ci tornerà spesso dato che ci sono belle donne a basso costo.

Notizie Correlate

Commenta