Addio a Chuck Berry, il rock and roll saluta il suo Re

Chiunque ha ballato almeno una volta nella vita “Johnny B Goode”, il più celebre pezzo del grande Chuck Berry. Il mitico musicista che ha ‘inaugurato’ la stagione del rock and roll si è spento ieri all’età di 90 anni.  Il decesso è stato confermato dalla polizia di St. Charles County, in Missouri, che è intervenuta nella sua casa dopo una chiamata di emergenza.

Proprio in questi giorni era attesa l’uscita del suo ultimo lavoro, intitolato “Chuck”,  il primo Lp di Berry dal 1979 con canzoni originali scritte, registrate e prodotte da lui e dedicate alla moglie Themetta. “Mia cara, sto invecchiando! – aveva detto Berry – Ho lavorato a questo disco per tanto tempo. Ora posso appendere le scarpe al chiodo!”.

I suoi grandi successi hanno influenzato generazioni di musicisti. Oltre a “Johnny B Goode”, vanno ricordati brani come “Roll over Beethoven” e “Maybellene”, considerato uno dei primi brani rock della storia.

“Se si volesse dare un altro nome rock ‘n roll lo si potrebbe chiamare Chuck Berry“, disse addirittura John Lennon.

Chuck Berry è stato menzionato anche dal cinema hollywoodiano nel film “Ritorno al Futuro”, quando Michael J.Fox/Marty McFly esegue proprio “Johnny B Goode” al ballo di fine anno nella scuola di suo padre.

Notizie Correlate

Commenta