Lazio: Indiano aggredito sul treno, massacrato di botte dal branco

Un’aggressione che potrebbe avere una matrice razzista. E’ quella compiuta da un gruppo di persone contro un cittadino indiano di 34 anni, avvenuta nella giornata di ieri su un treno regionale. E’ accaduto nella stazione ferroviaria di Lavinio, a poca distanza dal comune di Anzio, nella provincia di Roma. La vittima è stata brutalmente picchiata dal branco, riportando diverse fratture al volto oltre ad una serie di contusioni: è stato lui stesso a chiedere aiuto alla polizia ferroviaria, riuscendo anche a raccontare in modo molto dettagliato, nonostante le sue condizioni fisiche, quanto era accaduto poco prima.

Gli autori dell’aggressione sarebbero un gruppo di ragazzi con i quali l’indiano aveva avuto una discussione a bordo di un treno diretto a Nettuno. Dopo il violento pestaggio il gruppo ha fatto perdere le proprie tracce ma, forti della descrizione fornita dal 34enne, attualmente ricoverato all’ospedale di Anzio, e delle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza, le forze dell’ordine sono già al lavoro per cercare di individuarli al più presto. Le autorità che si stanno occupando delle indagini, sono anche alla ricerca di eventuali testimoni che abbiano assistito all’aggressione avvenuta su un vagone del treno e che possano contribuire a ricostruirne più nei dettagli la dinamica. Per le dimissioni dall’ospedale l’indiano dovrà attendere: verrà con tutta probabilità trasferito in un nosocomio romano nella giornata di domani. Sarà infatti necessario, a causa delle ferite riportate, un intervento chirurgico.

Daniele Orlandi

Notizie Correlate

Commenta