Fuma col figlio minore in auto: donna genovese si prende una multa da 110 euro

Fumare una sigaretta con il figlio minore in auto gli è costato davvero caro: 110 euro, per la precisione. I carabinieri di Genova, domenica 19 marzo, hanno fermato un’auto con a bordo una donna di 33 anni, madre del bambino di otto anni che si trovava anch’esso in auto, ed il papà. I genitori stavano portando il loro bambino ad una partita di calcio: la madre, però, ha avuto la malaugurata idea di accendersi una sigaretta.

I militari l’hanno fatta scendere dall’auto. “Signora, in macchina c’è un minore. Lo sa che è vietato fumare?” hanno chiesto i carabinieri alla donna. Quest’ultima, evidentemente, non era a conoscenza del fatto che, a partire da gennaio 2016, è vietato fumare nella macchina se vi si trovano donne in gravidanza o minorenni: e la multa prevista è anche aggravata se i minori hanno meno di 12 anni. La norma si trova all’interno di una serie di iniziativa legislative volte a scoraggiare il consumo del tabacco, specialmente fra le categorie dei giovanissimi.

“Mi dispiace, mi dispiace davvero” è stata la reazione della donna. Ma non è bastata per evitarle la multa: i carabinieri hanno compilato il verbale. Una multa da 110 euro, aggravata dalla giovane età del bambino. Possiamo star certi che non accadrà più.

Notizie Correlate

Commenta