Malore sul ring, grave una studentessa e pugile veneta di 26 anni: è in rianimazione

Sono gravi, ‘critiche’ le condizioni di Francesca Moro, la pugile di Mestre di 26 anni e studentessa a Padova, in coma da sabato dopo essere stata male al termine di un match di semifinale a Chieti, mentre stava combattendo nel torneo femminile Junior/Youth. La ragazza si è sentita male al termine del match, ed è arrivata al pronto soccorso con un ematoma sottodurale acuto. Nella notte fra sabato e domenica è stata rianimata nel reparto Neurochirurgia, ora si trova in Rianimazione, e la prognosi della giovane resta riservata.

La ragazza è intubata, respira con ventilazione meccanica ed è sedata. Queste ore sono fondamentali per comprendere come la ragazza reagirà. Intanto è da chiarire cosa l’abbia portata a star male al termine della terza ripresa del match. “Da quanto ci hanno raccontato, non risulta che Francesca abbia preso particolari colpi al volto. Indossava tutte le protezioni previste tra cui i guanti, il caschetto, il paradenti” ha sostenuto Luciano Favaro, fino a qualche mese fa presidente dell’Union Boxe.

“All’improvviso l’atleta ha iniziato a lamentare una spossatezza che non è normale, poi ha avuto dei mancamenti da cui rinveniva. È super allenata, stava affrontando il combattimento inaugurale della stagione agonistica. Ma non era certo la prima volta che saliva sul ring”.

Notizie Correlate

Commenta