Morto a 101 anni David Rockefeller: fu l’ideatore del Bilderberg

E’ scomparso all’età di 101 anni il banchiere statunitense David Rockefeller, ultimo nipote ancora in vita di John Rockefeller, fondatore della Standard Oil. Rockefeller è morto nel sonno all’interno della sua abitazione a Pocantico Hills, nello Stato di New York. La causa del decesso è da imputare ad un’insufficienza cardiaca.

Forbes lo aveva appena inserito nella classifica — pubblicata lo stesso giorno della sua morte — degli uomini più ricchi del mondo: sua la 581esime posizione, con 3,3 miliardi di dollari.

David Rockefeller fu un autentico uomo d’affari: entrò nel 1940 alla Chase Bank, di cui divenne presto uno dei top manager, e nel 1955 varò la fusione con The Manhattan Company, dando vita alla Chase Manhattan Bank. Del colosso bancario, di cui fu presidente e amministratore delegato, è stato l’anima dell’espansione internazionale, e ha intrattenuto relazioni con oltre 200 tra capi di Stato e di governo di oltre 100 Paesi al mondo, molti dei quali in pessimi rapporti con Washington.

Rockefeller fu anche l’ideatore degli incontri del gruppo Bilderberg e il fondatore della Trilateral Commission, nel 1973, con l’obiettivo di spingere l’economia verso la globalizzazione.

Fra le ultime donazioni importanti, nel 2008 ha lasciato 100 milioni di dollari all’università di Harvard, dove si era laureato: è stata la più grande donazione mai effettuata da un ex studente.

Notizie Correlate

Commenta