Roma: perchè i chioschi dei fiorai sono aperti di notte?

Quello dei chioschi dei fiorai aperti di notte nella città di Roma è un dubbio che in tanti, tra i cittadini, si sono posti spesso senza trovare risposta. Se lo è chiesto anche Il Messaggero che ha pubblicato un articolo a riguardo per svelare la ‘verità’ celata dietro queste strane aperture notturne. Del resto chi ha provato ad avvicinarsi ai chioschi dei fiori in orario notturno si è reso conto che non viene venduto nulla e proprio questo ha alimentato dubbi e scatenato la fantasia dei romani i quali hanno cominciato a domandarsi cosa potesse succedere al loro interno prima del sorgere del sole. Diverse sono le ipotesi a riguardo: c’è chi pensa che vengano utilizzati come punti di spaccio della droga ed altri invece ritengono che siano centrali di riciclaggio di denaro sporco. Ancora altre persone parlano di basi notturne per gli informatori della polizia. Ma la verità è molto più semplice, come rivelato dal quotidiano ed è legata esclusivamente a problematiche economiche.

Anche se il chiosco è di dimensioni estremamente ridotte infatti i fiori e le piante che di giorno vengono posizionati tutti intorno occupano molto spazio. I proprietari dei chioschetti hanno così pensato ad una strategia per risparmiare: al posto di utilizzare chioschi più grandi, con costi decisamente più elevati per l’occupazione del suolo pubblico oppure affittare un garage, hanno pensato di attivare il ‘servizio notturno’. Cosa significa? che al costo di poche centinaia di euro, pagano una persona, solitamente straniera, perchè presidi il loro chiosco….

Daniele Orlandi

Notizie Correlate

Commenta