Anna, la prostituta amante della letteratura

La ragazza di 27 anni che si trova ai bordi della statale Pontina sta aspettando il suo prossimo cliente mentre stringe fra le mani un libro da cui stacca gli occhi solo quando sente una macchina rallentare alla sua vista. Questa l’incredibile storia di Anna, così si fa chiamare, una prostituta ucraina che racconta la sua passione per i libri da quando un uomo l’ha portata con forza in Italia, in Sicilia precisamente, per fare il mestiere più antico del mondo sotto la sua protezione.

Anna racconta che in seguito all’arresto dell’uomo si è trasferita a Roma, sempre sotto la protezione di un altro losco individuo, per poi sganciarsi definitivamente da lui e lavorare in maniera indipendente nei pressi della Pontina.

La sua passione per i libri non è mai scemata con il tempo e i molti clienti che la vanno a trovare sono spesso incuriositi da questa ragazza sempre con un libro fra le mani e gli occhi bassi pieni di timidezza. La donna inoltre afferma: “Con alcuni clienti condivido la mia passione: ad alcuni presto dei libri che poi mi restituiscono, altri me li regalano sapendo che amo leggere e tornano a trovarmi anche tre volte al mese per parlarne. C’è solo un libro che non presto mai a nessuno, è il mio preferito.” Il libro in questione è “Il pirata” di Harold Robbins, anche se il suo autore preferito rimane Stephen King.

La donna spera un giorno di smettere di lavorare ai bordi delle strade ma per ora non vede altra soluzione: “Mi servono i soldi per crescere i miei due bambini. Per adesso resto qui.”

Mario Barba

Notizie Correlate

Commenta