Terremoto, paura in Sicilia: ancora scosse a largo delle Isole Eolie

Dopo il sisma registrato il pomeriggio della domenica di Pasqua a largo di Lipari (magnitudo 4.5 sulla scala Richter), nel primo pomeriggio tre nuove scosse si sono abbattute sull’arcipelago delle Isole Eolie e sono state avvertite in tutte le città circostanti suscitando la preoccupazione dei cittadini.

Stando ai dati trascritti sul proprio sito dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) la scossa più violenta si è verificata alle 13:26 con magnitudo 3.8, ipocentro a 10 chilometri di profondità ed epicentro a diversi chilometri di distanza dalle isole a largo del Mar Tirreno. La scossa è stata preceduta da un primo sisma leggermente meno intenso (3.4 di magnitudo) avvenuto circa venti minuti prima e succeduto da una terza scossa registrata alle 14:45 della stessa entità.

Sebbene le ultime scosse con epicentro a largo di Alicudi siano state avvertite oltre che nelle isole anche a Palermo, a Messina ed a Reggio Calabria, esattamente come il terremoto registrato domenica, anche questi tre sismi non hanno causato alcun danno a cose e persone. Ciò nonostante la protezione civile è stata allertata ed è pronta ad intervenire nel caso in cui una scossa di maggiore entità dovesse provocare danni alle strutture. La zona viene tenuta sotto costante osservazione dall’INGV nel tentativo di prevenire tragedie come quelle che hanno sconvolto il centro Italia negli scorsi mesi.

Notizie Correlate

Commenta