Arturo Vidal, ancora guai in famiglia: ucciso il cognato a colpi di pistola

Tragedia in casa Vidal: il cognato di Arturo Vidal, ex centrocampista della Juventus, è stato infatti ucciso in Cile a colpi di pistola. A riferirlo, il quotidiano ‘La Quarta’: secondo quanto riferito dal sito online del diario, il cognato di Vidal (Ignacio Eduardo Neira Guerra, compagno della 27enne sorella del calciatore) è stato raggiunto da sei colpi di pistola mentre si trovava alla guida della sua Mazda. Una volta colpito, l’uomo è riuscito comunque ad uscire dalla propria auto e a chiedere aiuto, prima di stramazzare al suolo: una volta portata in ospedale, per lui non c’era già nulla da fare.

Non sono ancora chiari i motivi dell’agguato, ma secondo gli investigatori la pista da battere sarebbe quella del narcotraffico. D’altra parte, non sarebbe la prima volta che la famiglia Vidal verrebbe coinvolta in vicende quantomeno torbide: il padre del centrocampista attualmente al Bayern Monaco è stato arrestato due volte negli ultimi anni, con l’accusa di detenzione d’armi e spaccio di cocaina, ed anche i due fratelli di Arturo hanno avuto problemi con la legge (il fratello Sandrino è stato in passato fermato per rissa, mentre la sorella Ambar, nel 2012, venne coinvolta in un giro di rapine a mano armata, per poi essere prosciolta).

Notizie Correlate

Commenta