Dinosauri: arriva dal Canada il fossile di nodosauro meglio conservato mai trovato fino ad ora

 

 

 

 

 

 

 

Nel 2011 è stata fatta in Canada una scoperta che ha dell’incredibile e che può fare la felicità di molti studiosi, sia della nostra epoca sia di quelli che verranno nelle epoche future. L’importante scoperta culturale è stata realizzata da un non addetto ai lavori, come spesso succede nei casi che riguardano ritrovamenti avvenuti in maniera fortuita: Shawn Funk, questo il nome del nostro protagonista (un operatore di macchina), ha scoperto un fossile di dinosauro che ha circa 110 milioni di anni, all’interno di una miniera vicino a Fort McMurray (nello Stato di Alberta).

Il fossile si è conservato benissimo perché sembra che l’animale, almeno secondo quanto portato alla luce dalle indagini degli studiosi, sia caduto in un fiume poco dopo la sua morte (forse durante lo svolgimento di un fenomeno alluvionale). La scoperta è incredibile perché forse ci troviamo davanti ad una nuova specie di dinosauro erbivoro, prima identificato soltanto attraverso uno scheletro parzialmente conservato e descritto da Othniel Charles Marsh nel 1889.

In particolare, si tratterebbe del Nodosaurus textilis, volgarmente conosciuto come nodosauro, e cioè un dinosauro vissuto nel Cretacico superiore (circa 95 milioni di anni fa). Il fatto che il dinosauro sia stato trasportato verso l’Oceano, e qui si sia sedimentato diventando un fossile ,ha permesso che si conservassero molti dettagli che in genere un fossile non ci tramanda. Grazie a questo esemplare gli studiosi hanno, quindi, l’idea di come effettivamente doveva presentarsi visivamente il nodosauro.

Il fossile è stato esposto dopo circa cinque anni di duro lavoro di conservazione, condotto da Mark Mitchell.

Maria Mento

Notizie Correlate

Commenta