Padova, uccide a coltellate la compagna e tenta il suicidio: è gravissimo

Giorni di autentico terrore per l’hinterland padovano, che a distanza di meno di 24 ore viene scosso da un nuovo agghiacciante caso di cronaca nera.

Stando alle notizie riferite dai media locali, un uomo ha ucciso a coltellate la sua compagna, e successivamente avrebbe tentato di togliersi la vita con la stessa arma con cui ha messo a segno l’efferato delitto.

Suicidio non riuscito, anche se l’uomo risulta ferito in maniera molto grave: l’assassino è attualmente ricoverato in ospedale, dove si troverebbe in pericolo di vita.

Il tutto è avvenuto a Trebaseleghe, un paese in provincia di Padova. I due, l’uomo e la compagna, si trovavano all’interno di un’auto ferma in un parcheggio. Non sono ancora chiari i dettagli di quanto accaduto, ma stando alla prima ricostruzione effettuata dalle forze dell’ordine non ci sarebbero dubbi sulla dinamica dell’omicidio-suicidio. Le indagini sono condotte dai carabinieri.

Una notizia che sconvolge i cittadini di questi luoghi, ancora provati da quanto accaduto nella giornata di ieri: un uomo ha infatti accoltellato la madre decine di volte, uccidendola e lasciando il un lago di sangue nella loro casa del quartiere Arcella, a Padova. In seguito, l’assassino – un 23enne di origine moldava – si è suicidato gettandosi dal terzo piano nella tromba delle scale del suo palazzo.

 

Notizie Correlate

Commenta