Messico, scoperto tunnel segreto sotto la Piramide della Luna

Un tunnel sotterraneo che collega la Piramide della Luna alla piazza centrale. E’ questa l’ultima scoperta del team di archeologi che in Messico lavora da anni al sito precolombiano di Teotihuacan, a 40 chilometri da Città del Messico.

Secondo gli studiosi, guidati dall’archeologa Veronica Ortega, il passaggio sotterraneo serviva a mettere in comunicazione due punti fondamentali per la società dell’epoca: la piazza, luogo simbolico per eccellenza, sulla quale venivano celebrati imponenti sacrifici  umani, e la piramide, le cui fondamenta riproducono una sorta di mondo degli inferi. E’ un passaggio molto delicato, sul quale gli antropologi dello Smithsonian Institute e dell’Università della California di San Diego si sono a lungo interrogati. Si ipotizza infatti, che nella piazza principale si ritrovassero fino a 100mila persone le quali erano spettatrici di riti che prevedevano il sacrificio umano. Molti resti di animali carnivori sono stati rinvenuti nei pressi della piazza, e vari disegni dell’epoca mostrano puma coperti di abiti cerimoniali mentre mangiano cuori umani. Parallelamente a ciò, il sottosuolo della vicina Piramide della Luna ha lasciato a lungo perplessi molti degli studiosi che hanno tentato di interpretarne il mistero. Pare infatti che la sua conformazione intenda riprodurre una sorta di mondo degli inferi, opposto a quello degli esseri umani.

Come ha commentato anche la stessa Ortega: “La funzione del tunnel potrebbe essere stata quella di collegarsi con il mondo sotterraneo, quello dal quale sono stati originati la vita, gli animali e le piante. E’ possibile che sia stato utilizzato soltanto in occasione dei riti. Non lo sappiamo ancora con certezza.”

Adesso si attende di riuscire ad entrare nella galleria per esplorarla e cercare, in tal modo, di far luce sulle domande rimaste ancora insolute.

Notizie Correlate

Commenta