Problemi col fisco per Cristiano Ronaldo: rischia 7 anni di carcere

Secondo la procura spagnola il calciatore portoghese, Cristiano Ronaldo, avrebbe nascosto 150 milioni di euro.

La stella del Real Madrid, ha dichiarato, tramite una nota rilasciata dal suo avvocato, Inaki Torres, che non ha mai avuto intenzione di evadere le tasse e, dopo un interrogatorio durato circa un’ora e mezza  presso il tribunale di Pozuelo de Alarcon, Madrid, ha depositato la cifra di 14,7 milioni di euro come gesto di buona volontà.

Tutto ha origine in una struttura fiscale risalente al 2009, quando ancora vestiva la maglia del Manchester United, che si estendeva dall’Irlanda alle Isole Vergini; secondo quanto dichiarato da Cristiano Ronaldo però la struttura di cui sopra è nata da un’idea dei legali del club inglese e che quindi potrebbero essere chiamati a processo.

Secondo il tribunale di Madrid quindi, l’intricata struttura fiscale, avrebbe permesso a Cristiano Ronaldo di celare i frutti derivanti dai diritti d’immagine tra il 2011 e il 2014, 150 milioni di euro, che andrebbe condannata con la reclusione ad un minimo di 7 anni.

Ricordiamo inoltre come solo appena un anno fa, la stella del Barcellona, Leo Messi, per un’evasione di 4,2 milioni di euro fu condannato insieme al padre a quasi 2 anni di galera che poi sono stati commutati in una multa.

Mario Barba

Notizie Correlate

Commenta