Denunciato pompiere: accendeva gli incendi ‘per cercare il brivido dell’adrenalina’

Un pompiere volontario di 28 anni è stato denunciato dai carabinieri di Pavia, dopo che si sono verificati una serie di incendi sospetti nella stessa zona. Il 28enne si è dimesso dal suo incarico. L’uomo avrebbe appiccato personalmente i fuochi perché cercava ‘il brivido dell’adrenalina’ e lo ha ammesso di fronte ai militari.

A Pavia, il 26 luglio, erano scoppiati quattro incendi vicino al ponte della Breccia. Si era subito pensato all’ipotesi dolosa. Il 28enne, P.M., di Novara e residente a Palestro, accendeva i fuochi e poi chiamava i compagni per spegnerli.
L’uomo agiva, questa è stata la sua sorprendente risposta, per “emulare gli interventi di una nota serie TV sui Vdf americani che seguiva con passione”. Insomma, solo per cercare il brivido e lo ‘spettacolo’.

Deve rispondere di truffa aggravata e incendio doloso. Secondo i carabinieri l’uomo sarebbe responsabile di ben sette incendi dolosi, accesi fra il 25 febbraio del 2014 ed il 28 marzo del 2017, avvenuti a Rosasco, Confienza, Palestro (tre volte) e due volte a Robbio Lomellina. L’uomo avrebbe dato fuoco a cassonetti e depositi di rifiuti, o sterpaglie, e fortunatamente mai nessuno si è fatto male. I carabinieri stanno anche indagando su altri episodi di sospetti incendi dolosi avvenuto fra il 2016 ed il 2017.

Roversi MG.

Notizie Correlate

Commenta