Muore Aurora, la bimba di 8 anni malata di leucemia. La sua storia commosse l’Italia

Alla fine ha vinto la leucemia. A soli 4 anni, l’8 agosto scorso, Aurora Maniero – la bambina malata di leucemia che viveva a Padova – è morta strappata alla vita dal neuroblastoma. La bambina era diventata famosa in tutta Italia per aver vinto il “Premio della Bontà”, dell’Arciconfraternita di Sant’Antonio: infatti la piccola aveva rinunciato ai regali di compleanno ed aveva chiesto di fare donazioni all’onlus padovana Team For Children, fondata nel 2009 da Chiara Girello Azzena, Tomas Dalla Torre e Jgor Barbazza e che da anni collabora con i medici del reparto di Oncoematologia Pedriatica dell’Ospedale di Padova.

Lo scopo di questa onlus è quello di dare sostegno economico e psicologico alle famiglie di bambini e ragazzi che si trovano all’ospedale, colpiti da malattie gravi. In occasione della premiazione, della piccola Aurora, bambina così generosa, era stato detto: “La solidarietà è inscritta dal Creatore nel cuore di ogni essere umano ma nei bimbi riesce spesso a risplendere in maniera del tutto speciale. Il gesto generoso di Aurora è testimonianza della forza dell’esempio della bontà”.

I medici hanno fatto di tutto per cercare di salvare la bambina, ma purtroppo il tumore ormai era troppo diffuso. La bimba, però, ha fatto in tempo a realizzare il suo ultimo desiderio: quello di vedere i suoi genitori sposarsi. Il matrimonio era stato celebrato la settimana prima.

Roversi MG.

Notizie Correlate

Commenta