Milano, ubriaco e con il cellulare in mano provoca un incidente stradale fatale

Un peruviano di 34 anni si trovava a Milano a bordo del suo van, quando, ubriaco e distratto dal suo smartphone, ha tamponato a grande velocità una Mini Cooper d’epoca ferma al semaforo al cui interno si trovava un giovane avvocato di 31 anni che è morto sul colpo.

Il pm di Milano, Sara Arduini, ha chiesto la convalida dell’arresto e la misura della custodia cautelare in carcere, con l’accusa di omicidio stradale aggravato in quanto il soggetto aveva già un precedente per guida in stato d’ebbrezza con conseguente ritiro della patente.

L’avvocato alla guida della Mini Cooper, Luca Andrea Latella, è morto a causa delle gravi ferite riportate nell’urto; il peruviano alla guida del van a nove posti è stato invece portato inizialmente all’ospedale di Niguarda per essere medicato per poi essere spedito direttamente a San Vittore.

Mario Barba

Notizie Correlate

Commenta