La padrona va in vacanza: cane lasciato morire di fame e di stenti sul balcone

Un gesto di totale disprezzo per quello che era stato un suo compagno fedele e amorevole. Una donna di Terni è partita per le vacanze lasciando il suo cane sul balcone, anziché affidarlo a qualcuno o ad un centro.
L’animale è stato trovato morto, come riferisce l’agenzia Ansa. Il fatto è avvenuto in Umbria, a Terni, nella zona san Valentino.

La donna ha deciso di andare in villeggiatura senza curarsi di far sì che il cane potesse stare al sicuro con qualcuno che gli desse cibo ed acqua. Il cane è morto con tutta probabilità a causa delle temperature elevate, ed anche a causa della mancanza di cibo e di acqua fresca. 
Il Nucleo di vigilanza ambientale della polizia municipale è intervenuto assieme alle guardie zoofile dell’Enpa nonappena è arrivata una segnalazione. Quando hanno fatto il loro ingresso nell’appartamento, gli agenti hanno visto che il cane aveva con sé solamente due ciotole di cibo, ormai del tutto vuote, ed una ciotola dove c’era l’acqua che ormai si era del tutto essiccata.

La serranda della portafinestra, fra la terrazza e l’appartamento, era abbassata; questo significa che il cane era sempre rimasto al sole, al caldo, esposto alle alte temperature di agosto, senza riparo, senza cibo e acqua.
Gli agenti hanno contattato un familiare dell’affittuaria dell’appartamento, che ora verrà denunciata. 
L’Enpa ha invitato a “applicare tutte le norme di legge per la salvaguardia degli amici a quattro zampe soprattutto in condizioni di caldo come in questi giorni ed in vista della partenze per le vacanze di molti cittadini”.

Roversi MG.

Notizie Correlate

Commenta