Condannato David Mills

Confermata la condanna per corruzione in atti giudiziari per l’avvocato inglese David Mills. Quattro anni e sei mesi è la pena secondo quanto hanno stabilito questa mattina i giudici della seconda sezione della Corte d’Appello di Milano.
Il legale inglese è accusato di aver ricevuto 600 mila euro da Silvio Berlusconi per essere testimone in due processi nel quale era imputato il presidente del Consiglio. I giudici hanno confermato anche il risarcimento alla presidenza del consiglio, costituitasi parte civile, pari a 250 mila euro.
«Senza il lodo Alfano oggi probabilmente staremmo a commentare il verdetto anche per Silvio Berlusconi» ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario.
Nello stesso processo infatti era imputato anche Berlusconi ma la posizione del premier era stata stralciata in conseguenza del lodo Alfano e il dibattimento a suo carico era stato sospeso. Dopo la bocciatura del lodo da parte della Consulta, il dibattimento a carico di Berlusconi ricomincerà, anche se i tempi non si possono ancora prevedere.
Secondo le dichiarazioni di Ghedini «la decisione è illogica».

 

Martina Attanasio