Il “giallo” Berlusconi contro “Repubblica” e “Unità”

Riguardo alle azioni legali intraprese contro i quotidiani ’La Repubblica’ e ’L’Unità’, Silvio Berlusconi sta cercando unicamente di tutelare non la sua persona, ma l’istituzione che rappresenta. Per il rispetto di quanto dovuto alle decisioni degli elettori, è lecito supporre stando a quanto sembra ripetersi ogni giorno nelle dichiarazioni degli esponendi della destra italiana, scandali o no, delusioni o no. I ripensamenti dell’elettora alla luce di nuovi fatti, paiono non esser contemplati nell’ideologia politica berlusconiana. Di conseguenza, niente fastidi dai giornali. ’’Non ho sporto querela. Mi sono rivolto, in modo direi quasi disarmato, ai giudici civili destinando da subito l’eventuale risarcimento del danno all’Istituto San Raffaele di Milano’’, dichiara il Premier. Forse non ci si chiedeva a chi andrebbero i soldi, ma dove rimarrebbe la libera informazione…

Sandra Korshenrich