Roma, apre la Vigna Barberini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:21

Per osservare la Capitale e il Colosseo da un punto di vista inedito, da domenica 25 ottobre romani e turisti possono finalmente accedere al nuovo percorso archeologico nella “Vigna Barberini”, la terrazza artificiale sita nell’angolo nord-orientale del Palatino, lato Arco di Tito, possedimento agricolo dei Barberini dal XVII secolo, ma interessata da una profonda campagna di scavi negli ultimi vent’anni.

Con un solo biglietto, che comprende la visita dei Fori, del Colosseo e la mappa dei monumenti, si potrà godere di uno dei più bei panorami su Roma Antica e Moderna, nonchè ammirare gli scavi che hanno portato alla luce la sala da pranzo girevole di Nerone e il tempio del dio Sole, eretto da Elagabalo nel III secolo d.C.

La Vigna si trova nell’angolo del Palatino immediatamente sopra all’arco di Costantino e al Colosseo. Vi si accede salendo un clivio dall’arco di Tito e appena giunti, la vista spazia tra le tante cupole di Roma, da San Gregorio al Celio al retro di San Giovanni in Laterano, di cui si intravedono le statue, dal Tempio di Venere all’imponente Basilica di Massenzio, dai Fori al Campidoglio e alla basilica dell’Ara Coeli, dalla mole del Colosseo a quella del Vittoriano.

Notizie utili – Foro Romano, Palatino, Colosseo. Apertura tutti i giorni dalle 8,30 ad un’ora prima del tramonto. Il biglietto permette l’ingresso ai tre siti. Biglietto intero 9 euro, ridotto 4,50; supplemento 3 euro per mostre. Informazioni e prenotazioni 06-39967700.

Simone Meloni