Abruzzo, sfollato muore per esalazioni

abr

La notte scorsa, a l’Aquila, un uomo è morto e una donna è rimasta gravemente intossicata (e non ferita come erroneamente riportato da altre fonti) a causa delle esalazioni della stufa del camper in cui dormivano;  i due, marito e moglie, dimoravano nel camper, posizionato nel giardino della loro proprietà, in quanto casa loro aveva subito danneggiamenti nel drammatico terremoto che ha colpito l’Abruzzo l’aprile scorso.
Fa sapere però la Protezione civile che la casa dei due era stata dichiarata agibile (categoria A) e non era più assistita dal dipartimento. La paura di nuove scosse li aveva probabilmente convinti a stabilirsi nel camper, che si è rivelato però trappola mortale.
La vittima è il 64enne Alfonso Tursini, ed era un ex giocatore del Paganica rugby, uno degli artefici della promozione della squadra nel campionato 1977-78; con la moglie e i figli gestiva la pizzeria Quattro specchi a Paganica, anch’essa danneggiata dalle scosse del 6 aprile scorso.

Notizie Correlate

Commenta