Anziano ucciso per un mazzo di cicoria

cicoria 2

La confessione a quasi un anno dall’accaduto; siamo in Sicilia, a Palazzolo Acreide, un piccolo comune del siracusano, con poco più di 9000 abitanti; nelle campagne circostanti il centro abitato, nello scorso mese di febbraio era stato ritrovato il corpo esanime di Guseppe Calleri, 82enne. Da una prima indagine si era avanzata l’ipotesi secondo cui l’uomo fosse stato sbranato da un branco di cani randagi.

A distanza di 8 mesi, l’outing dell’assassina: una donna di 41 anni, Maria Caligiore, che ha dichiarato di aver ucciso l’anziano, dopo averlo “beccato” a raccogliere cicoria nel terrenno di sua proprietà. Pare che l’omicida abbia in un primo momento preso a sassate la vittima e poi aizzato i cani  da lei addestrati contro lo stesso, che è stato ridotto così in brandelli.

 

 Domenica Nolè

Notizie Correlate

Commenta