Home Tempi Postmoderni Scienze

Evasione fiscale, Google sotto accusa

CONDIVIDI

team-googleEvasione fiscale: questa l’accussa mossa dalle autorità turche nei confronti di Google, che hanno altresì chiesto al colosso informatico il pagamento di 71 milioni di lire turche (circa 32 milioni di euro) per aver aggirato la normativa in materia tasse vigente per l’appunto in Turchia.
La richiesta, che nei giorni scorsi ha fatto il giro del web, verterebbe sul fatto che Google è presente in Turchia con una società che gestisce la raccolta pubblicitaria, la Google Reklamcýlýk ve Pazarlama Ltd. Þti. (che sta per Google Pubblicità e Marketing Ltd.): tale circostanza implicherebbe che la casa di Mountain View sottostia alle norme fiscali per le società con sede in Turchia.
La risposta della compagnia statunitense non si è fatta attendere: Google ha rivendicato il rispetto delle leggi di tutti i paesi in cui opera, compresa la Turchia, in quanto le sedi europee in realtà sarebbero filiali della sede centrale, con sede in Irlanda, a Dublino, paese con una fiscalità di vantaggio rispetto ad altri stati europei.
Non è la prima volta che la società fondata da Page e Brin balza agli onori della cronaca per motivi di evasione: lo scorso anno la procura di Milano ha accusato e i suoi dirigenti per un totale di 50 milioni di euro.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram