Esecuzione mortale in Texas

pena di morte

Khristian Oliver all’età di venti anni aveva provato a fare una rapina in cui c’è scappato il morto.

Andata male, l’hanno beccato, arrestato, condannato.

Era il 1999. Non è mai più uscito dal carcere e non lo farà più. Non può. È il ventesimo detenuto ad essere stato ucciso con un’iniezione letale in Texas quest’anno, il 2009.

Ancora 5 detenuti attendono di finire la loro vita per una legale esecuzione da parte del proprio stato.

Altri 5 che non arriveranno al 2010.

I penitenziari americani sono pieni di storie così, casi come questo di Khristian sono previsti dalla legge.

E la legge è legge.

Martina Attanasio

Notizie Correlate

Commenta