Misterioso e macabro omicidio notturno nei pressi di Varese

Il comune di Cocquio Trevisago

Ieri a tarda sera perde la vita in circostanze davvero misteriose, degne di un libro di Agata Christie, l’82enne tranquilla signora solitaria di Cocquio Trevisago, nel varesotto. I vicini di Carla Molinari, meravigliati nel vedere una finestra aperta, hanno fatto arrivare innanzitutto il 118, i cui infermieri, tra cassetti rovesciati e poco disordine in casa, hanno trovato la donna già morta. Un tentativo di furto finito male, a causa della scoperta da parte della donna? Questa è sempre la prima ipotesi. Ma non ha l’aria di un “povero” banale ladro, l’assassino che ha violentemente sgozzato la signora Carla. Si direbbe invece qualcuno animato da un motivo più personale, più particolare. Le mani, tutte e due mozzate con taglio preciso, non si ritrovano più. L’intruso le ha volute portare con sé. Molto quieta e senza nemici appariva l’anziana signora ai vicini. Solo un po’ solitaria, e senza parenti che risultino residenti in zona. Ancora perplesso il procuratore di Varese, Maurizio Grigo: “La casa non sembra sottosopra. L’omicidio si presta a letture molteplici, ma aspettiamo i rilievi della scientifica e l’autopsia sul corpo della donna”.

(Sandra Korshenrich)

Notizie Correlate

Commenta