Arrestato per stalking, fugge e spara alla compagna: è grave

C_0_articolo_435346_immagine

E’ caccia all’uomo in Abruzzo, dove un 47enne ha sparato all’ex convivente e al suo fidanzato in un parcheggio di Montesilvano, in provincia di Pescara. Michele Lambiase, questo il suo nome, era stato arrestato venerdì scorso per stalking dai carabinieri di Silvi (Teramo) e condannato agli arresti domiciliari nella sua abitazione a Foggia; ma sabato sera l’uomo ha abbandonato casa sua, violando la misura restrittiva a cui era sottoposto, e si è recato in Abruzzo per pedinare la coppia, travestito con una parrucca gialla per non farsi riconoscere dalle autorità locali. Individuati i due nel parcheggio, il Lambiase ha fatto fuoco due volte colpendo la donna, 33 anni, al volto, e l’uomo, 34enne, al fianco, per poi darsi alla fuga e far perdere le proprie tracce. Il 34enne ferito ha comunque trovato le forze per mettere in moto l’auto e recarsi presso la stazione dei carabinieri di Montesilvano: giunto esanime, ha avuto appena il tempo di gridare che lui e la sua compagna erano feriti, per poi svenire; adesso i due sono ricoverati in ospedale: la donna è in prognosi riservata ed è considerata grave, mentre l’uomo ha dovuto subire l’asportazione di un rene.

Giorgio Piccitto

Notizie Correlate

Commenta