I quattro carabinieri che ricattavano Marrazzo, ora indagati anche per recenti episodi di rapina

carabinieri

Uno scenario che va oltre il previsto, quello del quadro che ci appare dei quattro “strani carabinieri” di cui si discute in questi giorni. Quelli che stavano ricattando il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo dopo aver ripreso i particolari della sua vita privata che tutti ultimamente conosciamo. Ulteriori incriminazioni sarebbero ora infatti nell’agenda nera che li riguarda, oltre quella, poco dignitosa per esponenti delle forze dell’ordine, di ricatto e tentata estorsione. Due transessuali che tempo fa hanno presentato denuncia per rapina, infatti, hanno riconosciuto, con momentanea certezza, i loro volti nei delinquenti di cui affermano di esser stati vittime. Inoltre, si segue la pista secondo cui la banda di rumeni che il 22 giugno di quest’anno ha rapinato la casa romana di Renzo Arbore, e che ha derubato anche altri personaggi più o meno noti, sarebbe stata proprio finanziata e capeggiata dai quattro un po’ particolari carabinieri.

(Sandra Korshenrich)

Notizie Correlate

Commenta