Serie A, Anticipi 12esima giornata: Catania-Napoli 0-0

cat-nap0

Nel pomeriggio al “Cibali”, in occasione del primo anticipo valido per le 12esima giornata del Campionato di Serie A, è andato in scena il match tra il Catania del traballante Atzori ed il redivivo Napoli di Mazzarri, queste le formazioni scese in campo ai piedi dell’Etna:

CATANIA (3-5-2): 21 Andujar; 2 Potenza, 23 Terlizzi, 14 Bellusci; 13 Izco, 27 Biagianti, 5 Carboni, 11 Llama, 22 Alvarez; 7 Mascara, 15 Morimoto. A disposizione: 1 Kosicky, 18 Augustyn, 3 Spolli, 24 Pesce, 8 Ledesma, 9 Plasmati, 19 Ricchiuti. All. Atzori

NAPOLI (3-4-3): 26 De Sanctis; 2 Grava, 28 P.Cannavaro, 96 Contini; 11 Maggio, 23 Gargano, 21 Cigarini, 6 Aronica; 17 Hamsik, 7 Lavezzi, 27 Quagliarella. A disposizione: 1 Iezzo, 77 Rinaudo, 16 Zuniga, 5 Pazienza, 15 Datolo, 12 Pià, 19 Denis. All. Mazzarri

ARBITRO: Rosetti di Torino (Ayroldi-Calcagno. Quarto uomo: Valeri)

L’incontro illude nelle fasi iniziali, con il Napoli sugli scudi che sfiora il vantaggio con Hamsik, ma è il Catania a comandare il gioco, al 4′ ci prova Morimoto con un destro a incrociare che mette i brividi a De Sanctis. La partita si mantiene su ritmi abbastanza bassi, forse dovuti alla paura di subire gol,  i ragazzi di di Mazzarri faticano a costruire gioco, e al 32′ perdono anche Gargano per problemi fisici: al suo posto entra Pazienza, ma la musica non cambia. Sul finale di tempo Morimoto ha una tripla occasione: prima il giapponese cincischia troppo facendosi respingere il tiro, poi viene servito in modo illuminante da Mascara ma da cinque metri spara addosso a De Sanctis che ringrazia.

Le emozioni del secondo tempo si concentrano tutte nel quarto d’ora iniziale, quando prima Morimoto e poi Lavezzi si divorano letteralmente i gol dei rispettivi vantaggi, la partita poi scende di tono e le due compagini pensano più a coprirsi per non farsi male, da segnalare le occasioni sempre del Catania al 62′, sassata dal limite di Mascara ed ottima respinta di De Sanctis ed al 77′ con Terlizzi che sciupa un bel cross di Biagianti dalla trquarti. L’unico brivido che corrono i tifosi del Massimino è all’84’ quando Quagliarella con un violento tiro al volo manda a lato.

Dopo i tempi regolamentari il risultato finale è di 0-0, per il Napoli un punto da aggiungere all’ottima striscia intrapresa dall’avvento di Mazzarri mentre per il Catania situazione non idilliaca con lo stadio che ha fischiato la squadra a fine partita, Atzori sembra in bilico eppure quest’oggi gli etnei hanno fatto vedere buone cose, anche al cospetto di un avversario più quotato come i partenopei.

Simone Meloni

Notizie Correlate

Commenta