Accusati di spionaggio i tre americani arrestati in Iran

josh-fattal

A luglio erano stati fermati dall’esercito iraniano dopo aver attraversato la frontiera tra Iraq e Iran.  Oggi Shane Bauer, Sarah Shourd e Josh Fattal, tre cittadini americani che, al momento dell’arresto si trovano in viaggio con un gruppo di turisti in cammino dalla Siria alla Turchia fino al Kurdistan iracheno, sono stati formalmenti accusati di spionaggio.

Se venissero riconosciuti colpevoli, quello che avevano definito come “un semplice errore”, potrebbe costare loro la vita.  La legge del Paese prevede, infatti, la pena di morte per il reato di spionaggio.Dopo la formalizazione dell’accusa, ha detto il procuratore Abbas Jafari Dolatabadi che “l’inchiesta continua”.

Lo stesso secretario di Stato, Hilary Clinton, durante su viaggio in Medio Oriente, chiese la liberazione dei tre, sostenendo che si trattava solo di tre escursionisti che si erano persi. Bauer è un giornalista free-lance e durante il viaggio aveva anche lavorato a un reportage sul Kurdistan irachen. Sara Shourd è la sua fidanzata, e Josh Fattal un amico della coppia.

ANNASTELLA PALASCIANO

Notizie Correlate

Commenta