Gelmini e le vacanze di Natale

gelmini

Sempre in tema di influenza, riprende la parola il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini: “Non credo che la chiusura delle scuole sia una misura utile. Penso che la chiusura creerebbe solo enormi problemi di gestione alle famiglie. Come ministero dell’Istruzione, in coordinamento con il Ministero della Salute, stiamo monitorando quanto accade nelle scuole italiane. C’è una procedura precisa, se ci sono casi influenza, che prevede la collaborazione con la asl locale, il comune e i dirigenti scolastici e solo se vi sono gravi motivi si procede alla chiusura della classe singola”.

Ma il ministro non si è dovuta solo occupare di influenza, ma soprattutto dei precari, che al momento arrivano a quota 7000; i primi 300 di loro saranno inseriti nelle graduatorie provinciali d’Italia. Si allungano così le pronunce del Tar del Lazio in tema di precarietà, ma . Ma tali sentenze saranno annullate quando il decreto “salva precari” diventerà legge, questo entro il 24 novembre. I supplenti dunque, saranno inseriti nelle graduatorie secondo le modalità precedentemente stabilite dal Ministero.

Lo scopo diventa quindi quello di stabilizzare tutti i precari garantendo loro gli stessi diritti del personale di ruolo attraverso un contratto a tempo indeterminato per quasi 67mila docenti inseriti nelle graduatorie (vi sono 100mila cattedre assegnate a supplenza all’anno!).

Alessandra Battistini

Notizie Correlate

Commenta