L’uragano Ida provoca subito quasi cento morti e vola verso Cancun

San Salvador di notte

Il terrificante nuovo uragano, Ida, con un bel nome  di donna come consuetudine, ha già mietuto in Salvador novanta morti, e circa sessanta dispersi. Ancora non si ferma, e prosegue in queste ore la sua corsa verso lo Yucatan e Cancun, affollato luogo messicano di vacanze. Nei territori percorsi l’impeto di Ida ha anche provocato gravi frane, inondazioni e dissesta menti. Le autorità locali hanno dato rifugio, attraverso il paziente lavoro della Protezione Civile, a circa settemila persone, accolte per il momento in centri d’accoglienza, in attesa degli sviluppi degli eventi.

Sandra Korshenrich

Notizie Correlate

Commenta