Napolitano, l’Articolo 21 della costituzione va difeso e rispettato

napolitano2

Importanti dichiarazioni del Capo dello Stato ai margini della presentazione dei premi Eti per il teatro e De Sica per il cinema che si è svolta questa mattina presso il Quirinale, Napolitano riferendosi all’articolo 21 della Costituzione che garantisce la libertà d’espressione, ha indicato quest’ultimo come “uno dei principi da tener sempre cari, da preservare e far vivere in Italia e ovunque

Parlando poi delle celbrazioni relative ai 20 anni dalla caduta del Muro di Berlino ha dichiarato “Segnò uno spartiacque nella storia europea e mondiale del XX secolo, come già un’altra tappa aveva segnato, il 9 maggio 1945 la caduta di Berlino – continua il Presidente della Repubblica – Si aprì allora in Germania Est, ma il cambiamento era già cominciato in Polonia, la strada per l’affermazione di diritti di libertà che erano già stati sanciti nelle Carte costituzionali approvate dopo la fine della seconda guerra mondiale, diritti di libertà da preservare e far vivere in Italia e ovunque

I premi per il cinema italiano sono andati a Luca Argentero, Antonio Albanese, Claudio Bisio, Massimo Boldi, Gabriele Ferzetti, Giovanna Mezzogiorno, Ilaria Oppini, Neri Parenti, Marco Pontecorvo, Marco Risi e Jasmine Trinca. Per le arti a Riccardo Bofil (architettura); Enzo Cucchi (arti visive); Maja Plisetskaja (danza); Dacia Maraini (letteratura); Andrea Bocelli (musica); Moni Ovadia (teatro) e Umberto Veronesi (scienze).

Simone Meloni

Notizie Correlate

Commenta