Oscar: l’Italia solo tre nomination

L’Italia quest’anno è fuori dai premi European Film Award, gli Oscar che verranno consegnati il prossimo 12 novembre a Bochum, in Germania.

vincere_bellocchio

L’anno scorso “Gomorra” di Matteo Garrone aveva ottenuto ben cinque premi, quest’anno ci dobbiamo accontentare di sole tre candidature. Prima di tutto quella di Filippo Timi, in lizza per il premio miglior attore per “Vincere” di Marco Bellocchio, film che ha una candidatura anche per il montaggio di Francesca Calvelli. E siamo a due. La terza è andata a Gianni Di Gregorio per la sceneggiatura di “Pranzo di Ferragosto“, film che ha convinto anche la critica estera.

Ma a dominare nettamente la scena da un punto di vista di candidature è la Francia. “Un prophète” di Jaques Audiard, già Gran premio della giuria al festival di Cannes, vanta la bellezza di sei nomination. Segue con cinque il film inglese di Danny Boyle “Slumdog millionaire”, che già aveva fatto il bello e il cattivo tempo dell’ultima edizione degli Oscar vincendone otto su dieci candidature.

Tra i candidati come miglior regista spicca Pedro Almodovar con “Gli abbracci spezzati” e Lars von Trier per il criticato “Antichrist”.

Si contendono il primio come miglior film Fish Tank“, “Lasciami entrare“, “The reader” e “Il nastro Bianco” di Haneke.

Francesca Sacco

Notizie Correlate

Commenta