Home Spettacolo Stasera su la7: Marco Paolini vs Margaret Thatcher

Stasera su la7: Marco Paolini vs Margaret Thatcher

fa_miserabili

Stasera Marco Paolini, davanti ad un muro fatto di conteiner terrà la sua immaginaria conversazione con la signora Thatcher in uno spettacolo che chiama “I Miserabili”. Ma i miserabili a cui si riferisce Paolini non sono i poveri, beninteso, miseria vuol dire paura. Paura di una nuova economia che promette tanto, quella che fa si che chiudano le fabbriche e aprano i solarium. La New Economy, per intenderci, quella che fa le bolle, intese come falle.Signora Thatcher il mercato non da speranza, “tu la chiami belle Epoque, io la chiamo miseria”.

Marco Paolini a Taranto terrà una vera lezione di economia, come solo lui sa fare, farà un ritratto dell’Italia, non dimenticandosi la sua interlocutrice:”Signora Thatcher, sorrida!I ragazzi che hanno saltato il muro non avevano la sua faccia stampata sulla maglietta,ma ha vinto lei!Perchè il muro non è stato abbattuto dalla democrazia, ma dal mercato”.E l’economia, in questa ottica, sembra essere pari ad una magia, chiede soltanto di crederle.

In sottofondo la musica dei Mercanti di Liquore che accompagna le dure parole addolcendo la pillola, mantenendo una certa aria di levità mentre il professor Paolini si collega sapientemente a Marx, citandolo e sottoscrivendo in pieno.”Il capitale crea interdipendenza universale”, canta la profonda voce di Lorenzo Monguzzi. Fare soldi e comprare risulta essere l’unica ricetta possibile. “Dal vangelo secondo Margaret Tatcher, Gesù torna nel Tempio e chiede scusa ai mercanti e ai farisei, per aver buttato all’aria i loro banchi.Fare soldi non è peccato. Le buone azioni?Fatele, ma se le trovate prima degli altri,compratele.” Signora Tatcher, chapeau.

Ecco Paolini che ci mostra un’Italia  dilaniata ma che possiamo ancora salvare, anzi dobbiamo farlo. Con l’eleganza di chi ha in testa una bombetta.

Francesca Sacco