Torino Film Festival, ricordando un giovane John Lennon

wood_johnson2

Ha preso il via ieri il Torino Film Festival, una serata che si è aperta nel segno della giovinezza di John Lennon.
Il film “Nowhere boy” è della regista 40enne Sam Taylor-Wood, che sul set ha perso la testa per il “suo” attore protagonista, il giovane 19enne Aaron Johnson.
“Mi sono lanciato in questo film con ingenuità, certo conoscevo l’imponenza di una parte così complicata, carica di aspettative, ma non mi sono preparato al ruolo pensando all’icona del leader dei Beatles”, commenta il giovane attore.

Lui, in qualche modo, è pefetto per interpretare John Lennon da ragazzo, lo pensa anche Yoko Ono, l’artista che è stata legata sentimentalmente all’ex Beatles.
“Ha detto sì al concederci i diritti del brano Mother, che per me era molto importante utilizzare nel film. Si è espressa con entusiasmo sul risultato cinematografico, sulla riuscita della narrazione di questa storia. Dunque per me è stata una doppia vittoria. Ottenere il coinvolgimento di Yoko Ono ha il significato di una grande vittoria professionale”, ha spiegato la regista.

Oggi al Torino Film Festival l’attesa è rivolta ad un film italiano, “La bella gente”, girato da Ivano De Matteo e che vede protagonisti Elio Germano, Antonio Catania e Monica Guerritore.
La pellicola racconta la storia di Nadia, bellissima prostituta 20enne tolta dalla strada dalla Guerritore e dal marito, Catania.

Alessandra Battistini

Notizie Correlate

Commenta